<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=50912&amp;fmt=gif">

Eliminare Spam e Virus: più che Esigenza, Necessità!

[fa icon="calendar"] 07/06/17 8.44 / da Cristiano Pastorello

sicurezza.jpg

Negli ultimi anni la pratica dello spam è cresciuta a dismisura, arrivando a pesare per l'85-90% dell'intero traffico mondiale di email! Ecco perché eliminare spam e virus è ormai una priorità per tutti, aziende e privati.

Il servizio di posta elettronica nasce agli inizi degli anni '70 agli albori della rete internet, per permettere lo  scambio di messaggi e informazioni tra le varie università (unici enti, all’epoca, connessi alla rete). Dalla sua nascita ad oggi il servizio di posta elettronica ha profondamente cambiato le nostre abitudini in fatto di scambio di informazioni siano esse personali, o lavorative, ad esempio invio di ordini e fatture, arrivando a soppiantare quasi totalmente i sistemi tradizionali di corrispondenza cartacea o invio di fax.

Il sistema è talmente comodo e diffuso a tal punto che quasi tutti noi, possediamo più indirizzi mail.

Il sistema e i principi del funzionamento dei server di posta elettronica sono sostanzialmente rimasti invariati negli anni, sfruttando gli stessi protocolli e canali di comunicazione, anche se quello che ad oggi viene scambiato via mail non sono più solo semplici testi scritti, le mail oggi sono composte da testo elaborato, immagini, codice html e allegati vari, per cui oltre alla quantità oggettiva di mail scambiate, sono aumentate anche le dimensioni per singola mail.

Questo aumento esponenziale dell’uso dello strumento mail negli anni, comporta un uso sempre maggiore della banda internet dedicata allo scambio di mail, e un uso sempre maggiore di memoria e spazio disco per archiviare le proprie mail arrivando ad avere archivi di alcuni GB per singola casella.

 

La Diffusione delle E-Mail ha Portato lo Spam

A tutto questo dobbiamo aggiungere un fenomeno molto fastidioso e pericoloso, lo spam. Con questo termine si intendono tutte quelle mail indesiderate che arrivano ogni giorno in massa da mittenti sconosciuti o non esistenti. Lo scopo dello spam è quello di farci compiere azioni quali comprare prodotti di varia natura o farci visitare siti più o meno leciti.

Lo spam può essere:

  1. Molto fastidioso ma innocuo
  2. Apparentemente innocuo ma molto pericoloso, in quanto travestendosi da mail attendibile può nascondere furti di credenziali o di identità (phishing), o attraverso mail fasulle si punta alla diffusione di virus, malware e cryptovirus che possono danneggiare in maniera irreparabile i nostri pc e i dati contenuti.

Negli ultimi anni la pratica dello spam è cresciuta a dismisura, arrivando a rappresentare l’85/90% di tutto il traffico mail mondiale!

È per questo motivo che implementare un buon sistema antispam che implementi tutta una serie di controlli atti a smascherare questi messaggi “fasulli”, che integri anche un buon sistema antivirus e magari un sistema di sandbox per la verifica dei link malevoli, diventa assolutamente indispensabile.

I vantaggi di un buon sistema antispam sono molteplici:

  • Bloccano l’ingresso di mail indesiderate
  • Riducono l’uso della banda internet
  • Riducono i carichi del server di posta, in termini di lavoro macchina e memoria usata per lo storage delle mail
  • Proteggono l’intera rete, riducendo il rischio di ingresso di virus potenzialmente dannosi per i sistemi.

Per aiutarti a scegliere il miglior antispam, abbiamo creato una Guida con tutti i consigli giusti elaborati in anni di esperienza. Scarica subito la tua copia gratuita in formato PDF.

scegliere-miglior-antispam

Categorie: Email Security

Cristiano Pastorello

Scritto da Cristiano Pastorello

Information Security Manager & Privacy Officer presso ArchiMedia srl. Nonostante i miei studi partiti come geometra, la mia passione per il pc e per tutto quello che sta oltre a quell'involucro di plastica mi hanno trascinato completamente nel settore dell'informatica, tanto da diventare Information Security Manager di ArchiMedia. In questi anni ho seguito importanti progetti come quelli che riguardano la sicurezza informatica del Comune di Verona e di Italscania. In questo ultimo periodo ho deciso inoltre di specializzarmi sul campo del Data Protection ottenendo la Certificazione Federprivacy come Privacy Officer.