<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=50912&amp;fmt=gif">

Tecnologici ma Sicuri, anche sotto l'Ombrellone! Check Up Sicurezza

[fa icon="calendar"] 24/07/17 18.03 / da Cristiano Pastorello

tecnologici-ma-sicuri.jpg

Tecnologia e sicurezza sotto l'ombrellone. Ormai siamo ad agosto, periodo di ferie, viaggi e mare, e come sempre più spesso accade molti di noi non rinunciano a portare la tecnologia, e magari parte del lavoro, sotto l’ombrellone, attraverso i dispositivi mobili privati o aziendali.

Ovviamente anche in questo periodo di vacanza e relax, non bisogna dimenticare abbassare la guardia e mettere a riposo anche la sicurezza informatica, in quanto i pericoli derivanti da virus, tentativi di intrusione, furto di credenziali e d’identità o furti fisici degli apparati, non prendono mai ferie.

Sicurezza Tecnologica in Ferie

Quindi ecco un check up sicurezza con una lista di consigli da seguire anche quando si è fuori città.

Per Smartphonee Tablet:

  • Se porti con te (e lo so che è così) smartphone o tablet, assicurati sempre di proteggerne l’accesso tramite un codice di sblocco, sia esso un semplice pin o un accesso biometrico quale l’impronta digitale. Questo consiglio vale sia per i dispositivi privati, che comunque contengono dati importanti, ma soprattutto per quei dispositivi in cui sono presenti dati aziendali, ad esempio la posta elettronica, documenti contabili o connessioni vpn con l’ufficio.
  • Per i dispositivi mobili (sia Android che Ios), esiste la possibilità di attivare dalle impostazioni di sicurezza la geolocalizzazione del telefono/tablet, e la funzione di reset remoto. In caso di furto o smarrimento, si potrà così tentare il recupero, o quantomeno cancellare il contenuto per evitare che finisca in mani sbagliate.
Leggi anche questo artivolo sul miglior antivirus per mobile.

Per il PC portatile:

  • Per quanto riguarda i pc portatili, assicurarsi di avere sempre attiva una password di sblocco, che abbia un minimo di complessità, e attivare sempre il blocco schermo con password in caso di inattività del pc.
  • Se possibile, nei pc portatili predisporre la criptazione del disco, nelle ultime versioni di Windows, questa funzione (bitlocker) è già presente nativamente nel sistema operativo. Con l’attivazione di un sistema di criptazione, nessuno riuscirà a leggere i dati contenuti nel pc, nemmeno estraendo il disco e provando a leggerlo da altri computer.
  • Attenzione ad usare pennette usb o schede di memoria trovate in giro, molte volte vengono abbandonate appositamente, e imbottite di malware, per infettare e rubare i dati del malcapitato che le trova.

Occhio al WiFi Gratis: 

Nonostante la bramosia di connessioni internet libere e gratuite, è sempre opportuno prestare attenzione alle reti a cui ci si connette. 

In alcuni casi, reti wifi libere vengono messe a disposizione appositamente per potervi rubare tutti i dati che transitano nelle vostre navigazioni, quindi anche password di accesso a servizi sensibili quali mail o bancari, attraverso dispositivi di sniffing del traffico.

Due consigli finali:

  • Prestare attenzione alle mail che si ricevono e ai loro allegati, lo spam e i malware non si prendono giorni di riposo.
  • Ovviamente avere sempre un sistema antivirus attivo e mantenerlo costantemente aggiornato.

Qui trovi un approfondimento completo su tutto quello che c’è da sapere sulla sicurezza informatica.

Ora che hai tutte le informazioni necessarie, puoi goderti il relax e fare veramente buone vacanze!

Ti consigliamo una lettura interessante: la guida per scegliere il miglior antispam. Clicca qui sotto per riceverla gratis in formato PDF.

scegliere-miglior-antispam

Categorie: Mobile Security

Cristiano Pastorello

Scritto da Cristiano Pastorello

Information Security Manager & Privacy Officer presso ArchiMedia srl. Nonostante i miei studi partiti come geometra, la mia passione per il pc e per tutto quello che sta oltre a quell'involucro di plastica mi hanno trascinato completamente nel settore dell'informatica, tanto da diventare Information Security Manager di ArchiMedia. In questi anni ho seguito importanti progetti come quelli che riguardano la sicurezza informatica del Comune di Verona e di Italscania. In questo ultimo periodo ho deciso inoltre di specializzarmi sul campo del Data Protection ottenendo la Certificazione Federprivacy come Privacy Officer.