<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=50912&amp;fmt=gif">
Blog GDPR

Il tuo Drone con Telecamera è a Norma?

[fa icon="calendar"] 9-nov-2017 18.00.00 / da Stefano Lodo

Drone-con-Telecamera-a-Norma.jpg

Come nel resto del mondo, anche in Italia sta prendendo sempre più piede l’utilizzo dei Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (SARP), meglio conosciuti come droni. I motivi sono diversi: l'uso professionale legato al monitoraggio di campi, rilevamenti dall'alto per opere infrastrutturali pubbliche e private, o il semplice intrattenimento. Sono utilizzati di frequente anche per video e foto per matrimoni. Anche le riprese dal cielo hanno le loro norme, che se infrante comportano multe salate.

Questi piccoli quadricotteri, ormai si trovano a prezzi molto bassi, e quindi alla portata di tutte le tasche, e ormai anche su quelli più economici si trovano preinstallate telecamere per il pilotaggio FPV ( First Person View ), che attraverso il collegamento wifi con lo smartphone permettono la cattura di foto e video.

Attualmente vengono utilizzati per gli impieghi più svariati, dal semplice utilizzo ludico alle riprese cinematografiche, a riprese aeree nei cantieri di costruzione o per la mappatura territoriale e cartografica.

Proprio questa loro graduale diffusione in ambito privato e nei più svariati settori lavorativi, al fatto che possono arrivare in posti prima non immaginabili, e unito alla capacità di cattura di foto e video, li porta al centro dell’attenzione per quello che riguarda la privacy e il nuovo regolamento GDPR.

 

Norme Per Utilizzare il Drone con Telecamera

L’Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) ha già provveduto prima nel 2013, successivamente nel 2015 e in fine a marzo 2017 a regolamentare e disciplinare l’uso di questi dispositivi, anche dal punto di vista della privacy tramite l’articolo 34 del loro Regolamento per Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto, con i seguenti due punti:

  1. Laddove le operazioni svolte attraverso un SAPR possano comportare un trattamento di dati personali, tale circostanza deve essere menzionata nella documentazione sottoposta ai fini del rilascio della pertinente autorizzazione.
  2. Il trattamento dei dati personali deve essere effettuato in ogni caso nel rispetto del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e successive modificazioni (“Codice in materia di protezione dei dati personali”), con particolare riguardo all’utilizzo di modalità che permettano di identificare l’interessato solo in caso di necessità ai sensi dell’art. 3 del citato Codice, nonché delle misure e degli accorgimenti a garanzia dell’interessato prescritti dal Garante per la protezione dei dati personali.

In aggiunta a questo il regolamento dell’Enac al punto 1 dell’articolo 33 prevede che l’operatore deve adottare misure adeguate a protezione del SAPR per prevenire atti illeciti durante le operazioni.

Considerando quanto sopra, il GDPR ne influenzerà comunque l'utilizzo, in quanto rientrano a pieno titolo in quelle che sono le disposizioni per i sistemi di videosorveglianza, e di conseguenza saranno soggetti ai nuovi precetti di privacy by design e by default, cosa questa che avrà impatti sia sul settore produttivo che sugli utenti finali.

Quindi, prima di acquistare un drone con telecamera è fondamentale controllare se la tecnologia è adeguata alle nuove norme sulla privacy.

Chi ha una azienda e utilizza questi dispositivi è particolarmente esposto alle sanzioni che con il Nuovo Regolamento Europeo riusltano inasprite. 

Per scoprire subito tutte le novità del GDPR Privacy e l'impatto che avrà sulla tua azienda, scarica la guida gratuita. Clicca qui sotto per ricevere subito la tua copia in formato PDF.

Guida Gratuita Regolamento Europeo

Categorie: Regolamento Privacy, Privacy by Design

Stefano Lodo

Scritto da Stefano Lodo

IT Technical Support Manager per ArchiMedia srl Divisione Sicurezza.